L’impegno sociale

Era piccola Giulia, già amante della Natura vinceva alle elementari il premio Città Pulita, con un disegno che ritraeva lei intenta a pulire il mare dalla plastica. Sono passati oltre vent’anni, Giulia combatte ancora. L’ambiente è una delle sua priorità.

Era studentessa, si impegnava come rappresentante di classe e rappresentante alla consulta provinciale giovanile. Nelle giornate di didattica alternativa animava i dibattiti e le riflessioni politiche con la filosofia. I giovani sono una delle sue priorità.

Era studentessa universitaria, ma fondò il campus di filosofia, istituendo nello storico parco di Lanuvio, il giardino della filosofia. Un luogo dove aiutare con la filosofia, i dibattiti, le condivisioni, le letture e le riflessioni le persone in cerca di confronto. Ad oggi si può contare l’ottavo anno consecutivo di filosofia gratuita per tutti. La filosofia come stile di vita una delle sue priorità.

Era una libera pensatrice quando nella sua cittadina fonda, insieme a Giulio Bagni ed altri pensatori, l’Università Popolare Appia, per regalare ai cittadini momenti di cultura, crescita e confronto. Ad oggi ne è la Rettrice. La cultura per tutti una sua priorità.

E’ diventata professoressa di Filosofia e Storia nel 2015, portando nella scuola un nuovo metodo di insegnamento. Lezioni socratiche, i ragazzi al centro dello scambio conoscitivo, i sentimenti tirati in ballo nelle lezioni straordinarie dai lei tenute. La conoscenza deve essere facile e di tutti, il suo obiettivo quotidiano.

Era una libera cantautrice quando nel 2018 realizza lo spettacolo sociale più importante del territorio dal titolo “L’angolo segreto del Cantautore”. Usare la musica per veicolare riflessioni, ideali e risvegliare i cuori assopiti della gente diventa il suo obiettivo principale.

Era il 25 aprile del 2019 quando in piazza guida una manifestazione di oltre 1500 persone, una marcia per ricordale i valori della Repubblica, l’amore per la democrazia e per l’altro. La pace e le libertà costituzionali sono una sua priorità.

Nello stesso anno da il via alla campagna di piantumazione di alberi e organizza un ciclo di conferenze dal titolo “La nostra madre terra” che hanno come tema la cura del pianeta e la vita indispensabile degli alberi. Il rispetto alla Natura prima di tutto.

Sempre nel 2019 porta a compimento il servizio offerto gratuitamente al centro di accoglienza Mondo Migliore. La musica diventa il mezzo per insegnare e apprendere, uno scambio di culture e di visioni politiche. La sofferenza di chi fugge dal proprio paese per dolore e speranza la segneranno per sempre, spingendola a mettere al centro delle sue battaglie sociali gli emarginati. L’altro è come me, il suo slogan.

E’ l’anno corrente, il 2020 quello in cui diventa madre durante la pandemia, qualcosa cambia per sempre. Scrive un manifesto dal titolo “Il mio cuore batte a sinistra” e decide di iniziare a combattere per gli ultimi, per i giovani, per le donne, per il sociale, per la cultura, per gli ideali, per sua figlia. L’anno in cui entra ufficialmente in politica.